EoCoE, verso il supercomputing esascala per l’energia

View Calendar
2019-07-25 09:48 - 09:48

EoCoE, verso il supercomputing esascala per l’energia

Il Centro di Eccellenza EoCoE (The European Energy Oriented Center of Excellence), al quale partecipa l’ENEA, è stato rifinanziato ufficialmente nel gennaio 2019 per altri tre anni dalla Commissione Europea, insieme ad altri nove Centri nel settore del High Performance Computing (HPC). EoCoE riceverà un finanziamento di circa 8,5 milioni di euro, maggiore di quanto ricevuto nel periodo precedente.

Il progetto è guidato da “Maison de la Simulation”, un laboratorio francese congiunto CEA, CNRS e università di Paris-Sud e Versailles-St Quentin. Oltre all’ENEA, partecipano attivamente al progetto 18 istituzioni europee attive nei settori dell'energia e dell'HPC, come Forschungszentrum Jülich (Germania), BSC Barcellona (Spagna), PSNC Poznan (Polonia), CIEMAT (Spagna). L’Italia è rappresentata anche dal CNR e dalle Università di Trento e Tor Vergata.
La nuova generazione di supercomputer, a cui punta l’iniziativa europea EuroHPC Joint Undertaking, sarà in grado di risolvere 1018 operazioni matematiche al secondo (exascale supercomputing) rendendo possibile la simulazione completa di sistemi per la produzione e storage dell’energia, nonché di implementare nuovi modelli e processi in grado di utilizzare le tecnologie BigData e di Intelligenza Artificiale.
All'incrocio tra energia e rivoluzione digitale, EoCoE svilupperà e applicherà metodi computazionali all'avanguardia, per sfruttare i supercomputing di nuova generazione, per accelerare la transizione verso la produzione, lo stoccaggio e la gestione di energia pulita e carbon-free. EoCoE è ancorata alla comunità europea HPC e si rivolge a istituti di ricerca, industrie e PMI che hanno bisogno di simulazioni avanzate per affrontare le nuove sfide tecnologiche nel settore energetico.
EoCoE permetterà un salto in avanti impressionante nelle capacità di progettare nuovi materiali e dispositivi, nella possibilità di simulare fenomeni idrogeologici, solari ed eolici, nonché di comprendere quantitativamente le dinamiche del plasma per applicazioni fusionistiche (tokamak su scale reali ITER). Queste applicazioni di punta offriranno una piattaforma condivisa di conoscenze per il progresso della modellistica avanzata nei settori scientifici e tecnologici delle applicazioni energetiche, cross-fertilizzata attraverso strette collaborazioni con i consorzi EERA (European Energy Research Alliance) e EUROfusion.
massimo.celino@enea.it