Sale riunioni virtuali per web-conference, webinar e lavoro collaborativo

Sono sale dedicate a gruppi di utenti fino a un massimo di 250 sul server. Vi si svolgono facilmente riunioni a distanza, per cui è necessaria una semplice connessione a Internet e un pc. Nelle sale riunioni si possono condivisione file per collaborare in modo sincrono sugli stessi documenti, e per condividere applicativi. La discussione tra i partecipanti è ovviamente supportata dall’accesso a webcam, altoparlanti e microfoni.

 

E’ possibile diversificare i ruoli e concedere privilegi agli utenti nelle sale:

– ruolo base di “partecipante” che può passivamente fruire l’evento interagendo solo attraverso la chat (se abilitata)

– ruolo di “relatore” che consente di condividere audio e video, desktop ed applicazioni

– ruolo di “ospitante” che gestisce tutto e tutti e può gestire anche la disposizione dei layout, attivare la registrazione della sessione e promuovere di ruolo un utente.

L’attuale licenza ENEA consente di creare un numero illimitato di sale riunioni, direttamente gestibili dagli utenti abilitati.

 

Tale strumento è ormai da tempo alla base anche della condivisione remota di esperimenti svolti con strumentazioni particolari. In particolare, sono state organizzate web-conference per l’utilizzo del microscopio TEM e per simulazioni di sisma sui sistemi di acquisizione delle Tavole Vibranti. Ciò permette di far partecipare l’utenza remota alle prove sperimentali e far vivere loro le medesime sensazioni provate da chi fisicamente sta conducendo l’esperimento in presenza.

L’url per accedere al sistema di ENEA è https://connect.portici.enea.it .

L’infrastruttura in ENEA utilizza tunnel SSL (porta 443) mediante certificati firmati da CA.

Il nostro sistema di video conferenza supporta Windows 7 o superiore, IOS 6 o superiore, Android 4 o superiore, Ubuntu 12 o superiore. I dispositivi mobili devono usare gli applicativi Adobe Connect Mobile, scaricabile gratuitamente dai vari store.
QUI il dettaglio dei prerequisiti dei sistemi operativi client.
QUI un video HOW TO per gli utenti Linux

Gli accessi alle sale possono avvenire in due maniere:

1) autenticandosi con username e password (il sistema conferirà i privilegi ed i ruoli che l’utente ha in quella determinata stanza); entrando come “ospite” esterno qualora non si disponga di account e la sala sia stata abilitata a ricevere ospiti non autenticati. Il gestore della sala può, infatti, consentire l’accesso a chiunque disponga della sola url, oppure ai soli utenti autenticati ed abilitati o anche a tutti coloro (autenticati o meno) che fanno richiesta di accesso e vengono autorizzati da un ospitante. A tutela della privacy, il sistema consente anche di impostare un “passcode” (sorta di password unica per l’accesso) al fine di filtrare gli utenti.

 

Per richiedere l’abilitazione al servizio LIVE e/o l’allocazione di spazio dedicato sugli streamer per i propri video on demand, bisogna fare richiesta attraverso il sistema di ticketing dell’HELPDESK messo a disposizione da ICT.

Mediante lo stesso sistema di ticketing è possibile sottomettere quesiti o richiedere assistenza al personale specializzato.

Revisione, Dicembre 2017