Calendar

  • 08
    08.Maggio.Venerdì

    ICT per COVID19

    14:30 -14:31
    2020.05.08-2021.06.04

    La Divisione Ict dell’ENEA mette a disposizione la propria professionalità e le proprie infrastrutture per l’emergenza Covid19.
    In primis Cresco, una macchina di calcolo ad alte prestazioni che permette alla comunità della ricerca pubblica e privata, coinvolta nell’emergenza Covid19, di impiegarla per i progetti applicativi che richiedono elevate potenze computazionali rilevanti; poi due ambienti di visualizzazione dei dati disponibili sul Covid19, in particolare modo una web-app, link e un’open source link.

    Inoltre la Divisione Ict partecipa al progetto APOLLO-C19

    Il progetto Apollo C-19 nasce in risposta ad una call europea che mira ad identificare le migliori strategie da applicare allo scoppio di una pandemia e di fare tesoro delle esperienze pregresse in relazione alla lotta al COVID-19. In particolare questo progetto, che coinvolge 18 partecipanti di 15 Paesi europei vuole:

    1. organizzare e rendere liberamente disponibili le conoscenze acquisiste in risposta alla pandemia;
    2. sviluppare soluzioni ICT che permettano di rispondere in maniera unificata a tutte le esigenze che nascono in relazione alla pandemia;
    3. promuovere la collaborazione ed il coordinamento tra i Paesi europei nell’affrontare eventi simili.

    DTE-ICT partecipa al progetto offrendo le proprie competenze per la definizione di un dataset di benchmark sulle notizie in ambito agrifood e per la preparazione di un prototipo di fake news detector nello stesso ambito, capace di intervenire puntualmente durante eventuali nuove crisi legate ad eventi simili.     

     

  • 14
    14.Maggio.Giovedi

    Sede ENEA di Bari: tesi di Laurea sui parametri ambientali negli uffici

    09:35
    2020.05.14

    Al Politecnico di Bari è stata discussa una tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria dei sistemi edilizi che ha riguardato i parametri ambientali degli uffici Enea di Bari, con l’obiettivo di validare strumenti di valutazione ambientale basati sul modello LCA (Life Cicle Assesment) in ambiente BIM, messi a confronto con metodi di valutazione delle prestazioni termo-igrometriche dell’involucro attraverso campagne sperimentali di monitoraggio ambientale indoor e analisi comparata dei dati sperimentali con i dati simulati su applicazioni software.
    La campagna di raccolta dati e monitoraggio strumentale è stata realizzata da Marina Pagano e Rosalba Perrucci (tutor Enea, Angelo Mariano e Antonella Tundo) e ha riguardato degli ambienti campione significativi per la qualità e le caratteristiche dei dati, collocati all’interno della nuova sede degli uffici territoriali dell’ENEA di Bari, localizzati all’ultimo piano di un edificio di sette piani fuori terra, con destinazione funzionale ad uffici, risalente agli anni ‘70. All’interno di questi ambienti sono state effettuate acquisizioni di parametri ambientali (temperatura, CO2, pressione, velocità dell’aria, umidità), e valutazione complessiva del comfort (PMV e PPD) in regime invernale con o senza climatizzazione invernale (derivante da esclusiva energia elettrica con split a parete), in assenza di personale. Le acquisizioni sono state effettuate con una cadenza temporale di 5 minuti tramite una centralina Thermal Microclima HD32.1 e sono state analizzate e rappresentate graficamente attraverso un approccio basato sulla Data Science, ricorrendo all’uso delle librerie python pandas e matplotlib. In particolare, durante il tirocinio curriculare presso ENEA e per la preparazione della tesi di laurea sono state confrontate tra loro tutte le grandezze fisiche indoor oltre ai parametri di comfort ed inoltre è stato raccolto un dataset dettagliato di grandezze fisiche outdoor rilevate da centraline atmosferiche pubbliche della città di Bari che è stato comparato con le analoghe grandezze fisiche indoor. I grafici di correlazione tra le grandezze hanno permesso di stimare la qualità dell’inerzia termica dell’involucro e le sue proprietà in relazione alle differenti condizioni climatiche outdoor e al differente orientamento degli ambienti ed inoltre hanno costituito la base sperimentale su cui si è poi svolta l’attività di progettazione di interventi migliorativi agli ambienti ad uso ufficio individuati. La seduta di laurea si è svolta il 04 maggio 2020 in video conferenza, https://youtu.be/qvbnenFGd-0

  • 20
    20.Maggio.Mercoledì

    Call for papers. Conferenza GARR 2020. Sostenibile/Digitale Dati e tecnologie per il futuro

    11:22 -11:23
    2020.05.20-2020.05.22

     

    È aperta la call for papers per la Conferenza GARR 2020 “Sostenibile/Digitale. Dati e tecnologie per il futuro, che si terrà presso l’Università di Palermo dal 20 al 22 maggio 2020.

    Il tema centrale dell’edizione di quest’anno è la sostenibilità digitale, ovvero sia le modalità sostenibili di sviluppo della tecnologia, sia i modelli (con particolare riferimento agli obiettivi di Agenda 2030) con i quali si possono utilizzare le tecnologie digitali per produrre impatti ed effetti positivi su ambiente, società ed economia.
    Il tema sarà declinato mantenendo il focus sulle specificità della comunità GARR che per sua natura è multidisciplinare.

    Sono invitati a proporre contributi tutti coloro che sono protagonisti di esperienze di innovazione nel mondo dell’università, della ricerca, della scuola, della sanità, dei beni culturali.

    La scadenza per la presentazione dei contributi è il 3 aprile 2020.

    • Temi principali:
    • Cybersecurity
    • Internet of Things
    • AI, Machine e Deep Learning
    • Big data e Smart Data
    • Reti 5G: nuove architetture e applicazioni
    • Blockchain
    • Sustainable ICT
    • Green computing
    • Agritech
    • Ambiente e clima
    • Energia
    • Smart city and communities
    • Industria 4.0 e trasferimento tecnologico
    • Didattica digitale
    • Open Science
    • Data management
    • Long Term Preservation e accessibilità dei dati
    • Data interoperabilità fra Infrastrutture Europee di Ricerca (ESFRI)
    • FAIR Data and EOSC
    • Ricerca biomedica e dati sanitari

    Testo completo della call e maggiori informazioni sul sito dell’evento: https://www.eventi.garr.it/it/conf20

    Segui gli aggiornamenti sui canali social di @ReteGARR: #confgarr20

  • 27
    27.Maggio.Mercoledì

    Bologna Big Data Technopole

    11:20
    2020.05.27

    Il Big Data Technopole è un grande polo scientifico che accoglierà attività di ricerca e infrastrutture di supercalcolo di livello mondiale.

    Sorgerà a Bologna in un’area occupata da una delle maggiori architetture industriali del secolo scorso progettata nel 1952 da Pier Luigi Nervi.

     

    Qui si insedierà il Data Center del Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche (ECMWF) e il supercomputer Leonardo destinato a collocarsi tra i primi 5 al mondo per potenza di calcolo.

    Qui sarà ospitata la nuova sede del Centro di Ricerche ENEA di Bologna insieme a INFN, al CINECA e alla Fondazione Internazionale Big Data and AI for Human Development.

    Una straordinaria concentrazione di potenza di calcolo e di professionalità nel campo della scienza computazionale e delle tecnologie digitali, un incubatore di ricerca multidisciplinare e di progettualità di livello internazionale.

    Il super computer Leonardo

    L’ENEA al Tecnopolo

    L’Associazione Big Data
    L’Associazione Big Data ha nel suo scopo la promozione di una comunità di centri ed infrastrutture di ricerca di eccellenza nel campo dell’High Performance Computing (HPC), dei Big Data (BD) e dell’Intelligenza Artificiale (IA). Per far questo raduna i più importanti centri di ricerca della Regione Emilia Romagna, quali, ASTER, CINECA, CMCC, CNR , ENEA, LEPIDA, INAF, INFN , INGV, IOR, UNIBO, UNIFE, UNIMORE, UNIPR.  L’Associazione Big Data

    TASK FORCE Bologna Big Data Technopole
    Per consentire all’ENEA di rispondere al meglio alle opportunità  di ricerca e progettuali offerte dal Tecnopolo Big Data è stata costituita la Task Force interdipartimentale “Bologna Big Data Technopole”.

    – Dr.ssa Rossana Cotroneo (COM)
    – Dr. Vittorio Rosato (DTE)
    – Dr. Franco Iannone (DTE-ICT), Referente Tecnico
    – Dr.ssa Simonetta Pagnutti (DTE-ICT), Coordinatore
    – Ing. Marcello Artioli (DUEE)
    – Ing. Federico Rocchi (FSN)
    – Dr. Paolo Ferrari (IRP)
    – Dr.ssa Luisella Ciancarella (SSPT)
    – Ing. Riccardo Scipinotti (UTA)

    Per chi fosse interessato a saperne di più si può mettere in contatto con il rispettivo rappresentante di Dipartimento o può contattare la dr.ssa Simonetta Pagnutti, DTE-ICT, simonetta.pagnutti@enea.it