TEDAT

Tecnologie e Diagnostica Avanzata nel settore dei Trasporti

Vai al Virtual Lab

Il Progetto è finalizzato da un lato a rafforzare e consolidare l’utilizzo delle infrastrutture esistenti per la ricerca e lo sviluppo, e dall’altro a promuovere il potenziamento delle tecnologie e della strumentazione per i processi, le analisi e la diagnostica avanzata dei materiali e componenti nell’ambito del settore dei trasporti (aerospaziale, automotive, ferroviario, navale).
In particolare la proposta si pone i seguenti obiettivi, tutti in linea con la missione dell’Agenzia e con i programmi delle Unità coinvolte:

  • rafforzare l’utilizzo delle infrastrutture e delle competenze già presenti a supporto del sistema produttivo territoriale, mediante un potenziamento dei laboratori già operanti e attraverso l’avvio di alcuni laboratori nuovi, per rafforzare soprattutto l’offerta di servizi tecnologici di qualità maggiormente adeguati alle necessità specifiche delle imprese.
  • realizzare un centro di competenza nazionale per la diagnostica e caratterizzazione avanzata 3D di materiali di interesse per il settore dei trasporti
  • rafforzare e potenziare le tecnologie di processo di materiali e superfici utilizzati nel settore dei trasporti
  • promuovere l’individuazione e la sintesi di materiali sostitutivi di materiali critici per catalizzatori ed elettrodi per batterie
  • attivare la messa a punto di tecnologie e processi finalizzati allo sviluppo di sorgenti luminose a basso consumo energetico, per sistemi di illuminazione, segnaletica, ecc,. applicate nel settore dei trasporti
  • promuovere la tecnologia ITC per la gestione di strumentazione complessa, modellizzazione, simulazione ed elaborazione di dati sperimentali.

Gli ultimi due obiettivi vedono coinvolti il Centro Ricerche Enea di Portici (NA), in particolare:

  • l’Unità Tecnica UTTP sarà coinvolta nelle attività inerenti lo sviluppo di “Tecnologie e processi per la realizzazione di sistemi a basso consumo energetico per l’illuminazione e trasferimento di energia elettrica”;
  • l’Unità Tecnica UTICT sarà coinvolta nelle attività inerenti la “Realizzazione e gestione di infrastrutture hardware e software per l’elaborazione, la modellizzazione  e simulazione, e l’archiviazione e la trasmissione dati”.


Il Progetto di Formazione, interamente localizzato a Brindisi, prevede la formazione delle seguentifigure professionali correlate al Progetto di Potenziamento Strutturale:

  • 2 Tecnologi con competenze in management della ricerca e nr.10 Ricercatori specializzati in tecnologie innovative di processo e sintesi di materiali, per la diagnostica e qualificazione dei componenti, nella modellistica computazionale, applicati al settore dei trasporti.

Per la selezione dei 12 formandi sarà espletato un bando (concorso pubblico) per 12 borse di studio.

Per saperne di più:

  • Responsabile del progetto
  • Link
  • Partner

 

Link