ENEA : Verso lo smart working

ENEA :: Verso lo smart working

L' Unità Tecnica per l'ICT offre a tutti i dipendenti ENEA sempre nuove opportunità di utilizzo di strumenti e competenze avanzate nell’ambito ICT

 

Obiettivo è il pieno sviluppo dello smart working, modalità di lavoro basata su forti elementi di flessibilità, soprattutto in fatto di sede e di orario di lavoro: per i ricercatori l’utilizzo del proprio ufficio o laboratorio in mobilità, può rivelarsi molto utile e portare ad incrementare la produttività del lavoro. Per raggiungere l’obiettivo, la disponibilità, la potenza e la sicurezza della rete dati è un requisito essenziale: nei centri di ricerca ENEA, dove è presente una gestione centralizzata dell’infrastruttura di rete, si è scelto di abilitare tutti gli access point alla rete Eduroam, il servizio GARR che offre un accesso sicuro alla rete wireless per gli utenti della comunità dell'Università e della Ricerca. Nei centri ENEA il numero di access point è di circa 120 ed è in progressivo aumento. Infine l’ENEA sta supportando il VoIP con l’intento di realizzare un servizio con la conversione dell’intera numerazione telefonica “tradizionale”, in modo da associare lo smartphone del dipendente ENEA al proprio numero di telefono di ufficio. Inoltre grazie alle reti virtuali private (VPN) è possibile trasmettere informazioni aziendali riservate e utilizzare in modo sicuro i servizi di file sharing.

Vai all'articolo su GARR NEWS